Dieci piccoli indiani di Agatha Christie

Cari lettori,

oggi vi parlo di un capolavoro del giallo, nonché uno dei libri più venduti al mondo. Fin da bambina ho sentito parlare di Agatha Christie e della sua fama di “signora del giallo” e, da grande, ho avuto l’opportunità di conoscerla meglio attraverso le sue opere. Dieci piccoli indiani è il primo dei suoi libri che ho letto, o meglio, il primo giallo ad entrare a far parte della mia libreria.

dieci-piccoli-indiani

Autore: Agatha Christie

Titolo: Dieci piccoli indiani

Editore: Mondadori

Data di pubblicazione: 1939

Pagine: 182

ISBN: 8804507594

Prezzo: € 8,50

Trama

La storia si sviluppa in una villa misteriosa che si trova su un’isola deserta, lontana da tutto. Dieci persone, che non si sono mai conosciute prima, ricevono uno strano invito dal proprietario della casa, che nessuno di loro conosce, ma decidono lo stesso di accettare la proposta. Al loro arrivo non trovano il padrone ad accoglierli, bensì la servitù, formata da una cuoca e un maggiordomo.

Gli ospiti vengono inizialmente attirati da una filastrocca appesa sul muro sopra il caminetto delle loro stanze, che narra di “dieci piccoli negretti”, che muoiono in dieci modi diversi. La poesia sembra proprio essere una premonizione di ciò che accadrà loro durante il soggiorno in quella casa.

Uno alla volta iniziano a morire per mano di un misterioso assassino e cominciano a dubitare di tutti e ad accusarsi a vicenda. Sarà uno di loro o un estraneo?

Continua a leggere